Warning: preg_replace_callback(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 22 in /home/customer/www/qlpsoa.it/public_html/wp-content/plugins/so-widgets-bundle/base/siteorigin-widget.class.php on line 841

Comunicato del Presidente dell’AVCP del 22 luglio 2011: categorie variate e periodo transitorio

DiQLP-SOA

Comunicato del Presidente dell’AVCP del 22 luglio 2011: categorie variate e periodo transitorio

In data 22 luglio 2011 è stato pubblicato un comunicato del Presidente dell’ Autorità indirizzato alle SOA ed alle stazioni appaltanti, che illustra le novità recate dalla legge n. 106 del 12 luglio 2011, di conversione, con modificazioni, del D.L. n. 70/2011 in tema di categorie di qualificazione soggette alla disciplina transitoria e chiarimenti in tema di applicazione del “regime di doppia attestazione” in caso di attestazioni  “miste”.

Il periodo transitorio è un arco temporale che va dal 08/06/2011 al 06/06/2012 e vede la compresenza sia del D.P.R. 34/2000 (vecchia normativa) e D.P.R. 207/2010 (nuova normativa). Dal 07/06/2012 entrerà in vigore definitivamente il D.P.R. 207/2010.
In questo periodo di transizione, il rilascio degli attestati SOA sarà condizionato dalla presenza o meno di categorie cosiddette “variate”.
Per categorie variate si intendono le seguenti:  OG 11, OS 7, OS 8, OS 12, OS 18, OS 21 e OS 2; per contro, sono categorie “non variate” tutte le altre. Le attestazioni “miste” sono quelle che contengono sia categorie variate che non variate.
Le attestazioni contenenti esclusivamente categorie variate conseguite con la vecchia normativa e con scadenza quinquennale tra il 10/12/2010 e il 06/06/2012 sono automaticamente prorogate fino al 06/06/2012. Resta inteso che durante questo periodo eventuali modifiche non influenti sulle categorie possedute (variazione sede legale, aggiornamento ISO, ecc) dovranno essere comunicate alla SOA che provvederà a rilasciare gli attestati opportunamente modificati.
Le attestazioni contenenti esclusivamente categorie non variate conseguite con la vecchia normativa hanno validità fino alla naturale scadenza.
Per le attestazioni “miste” vale il “regime di doppia attestazione”. Ciò è diretta conseguenza delle disposizioni normative che prevedono, da un lato, per le categorie “variate”, la prorogatio di diritto dei relativi attestati al 6 giugno 2012 e, dall’altro, per le categorie “non variate” che le relative attestazioni, rilasciate in vigenza del D.P.R. 34/2000, abbiano efficacia “fino alla naturale scadenza”. In questo caso, se l’attestato SOA ha la scadenza quinquennale che ricade tra il 10/12/2010 e il 06/06/2012, l’impresa stipula un contratto di rinnovo con la SOA, solo per le categorie non variate e utilizza (fino al 06/06/2012) l’attestazione scaduta per le categorie variate. Eventuali variazioni minime devono essere comunicate alla SOA che provvederà a modificare entrambi gli attestati.
Al termine del periodo transitorio le imprese dovranno chiedere l’integrazione delle categorie variate, secondo la normativa vigente (D.P.R. 207/2010).

Dall’ 8/06/2011 i Certificati di Esecuzione dei Lavori Pubblici saranno emessi secondo i nuovi modelli B e B1 previsti del D.P.R. 207/2010 rispettivamente per le categorie non variate e variate. I CEL rilasciati secondo il modello D del D.P.R. 34/2000 e contenenti le categorie OG10, OG 11, OS 7, OS 8, OS 12, OS 18, OS 21 e OS 2 e la nuova categoria OS35, potranno essere riemessi sulla base dell’allegato B1 del D.P.R. 207/2010

 

Info sull'autore

QLP-SOA editor