Adeguato organico medio annuo (art. 187 comma 10)

L’adeguato organico medio annuo è dimostrato dal costo complessivamente sostenuto per il personale dipendente composto dalla retribuzioni e stipendi, contributi sociali (INPS ed INAIL), contributi per le casse edili ed accantonamenti ai fondi di quiescenza (TFR), con riferimento all’ultimo quinquennio fiscalmente dimostrabile alla data di sottoscrizione la domanda di qualificazione.

In virtù della disciplina transitoria, prevista dall’art. 253 comma 9-bis del D.Lgs. n. 163/2006 del 12 aprile 2006, così come modificato dal D.Lgs. n. 152/2008 dell’11 settembre 2008 (cd. Terzo Decreto Correttivo del Codice degli Appalti), “… fino al 31 dicembre 2010, per la dimostrazione … omissis … del requisito dell’adeguato organico medio … omissis … il periodo di attività documentabile è quello relativo ai migliori cinque anni del decennio antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la SOA per il conseguimento della qualificazione. …”

Il possesso del requisito è dimostrato qualora il costo per il personale dipendente, sostenuto nel quinquennio di riferimento (ovvero, nei migliori cinque anni dell’ultimo decennio, nel periodo transitorio, fino a tutto il 2010), sia pari o superiore al 15% della cifra d’affari in lavori conseguita nello stesso periodo di riferimento e contemporaneamente quello per il solo personale operaio sia pari o superiore al 6%, oppure, qualora il costo per il personale dipendente sia pari o superiore al 10% della cifra di cui sopra e contemporaneamente quello per il solo personale tecnico e amministrativo sia pari o superiore all’8%. (Determinazione N. 48/2000)

Inoltre, al raggiungimento delle percentuali del 15%, del 6%, del 10% e dell’8%, concorrono:

  • gli oneri sostenuti dalle imprese per le prestazioni di direttori tecnici che svolgano tali funzioni non in quanto dipendenti dell’impresa ma sulla base di contratti d’opera professionale regolarmente registrati; (Determinazione N. 48/2000)
  • la retribuzione media convenzionale determinata ai fini della contribuzione INAIL dei titolari dell’impresa individuale, dell’impresa artigiana, o dei soci delle società di persone moltiplicata per il fattore cinque che costituisce la retribuzione annuale e, pertanto, l’importo che concorre alla dimostrazione del possesso del requisito organico medio annuo è pari a cinque volte tale cifra. (Determinazione N. 48/2000)

Anno

Retribuzione Convenzionale INAIL

Fattore di moltiplicazione

Retribuzione Annuale di riferimento

Euro

Euro

1999

10.454,22

X 5

52.271,10

2000

10.621,25

X 5

53.106,25

2001

10.897,19

X 5

54.485,95

2002

11.193,00

X 5

55.965,00

2003

11.460,00

X 5

57.300,00

2004

11.748,00

X 5

58.740,00

2005

11.982,00

X 5

59.910,00

2006

12.186,00

X 5

60.930,00

2007

12.429,00

X 5

62.145,00

2008

12.642,00

X 5

63.210,00

2009

13.047,00

X 5

65.235,00

Nel caso in cui l’Impresa faccia parte di un Consorzio, alla predetta somma concorre anche quella posseduta dallo stesso Consorzio, in proporzione alle quota di competenza dell’Impresa. (Art.18 comma 12)

I consorzi possono dimostrare il requisito relativo all’organico medio annuo attraverso il costo del personale dipendente proprio e dei soggetti consorziati, sommandolo a quella in proprio possesso. (Art.18 comma 13)