Appalti concorso e affidamenti in concessione (art. 18 comma 7)

Per la qualificazione necessaria a realizzare lavori pubblici affidati in appalto a seguito di appalto concorso o affidamenti in concessione, il requisito dell’idoneità tecnica è altresì dimostrato dalla presenza di uno staff tecnico composto da laureati e diplomati assunti a tempo indeterminato.

L’assimilazione operata dal regime fiscale tra collaboratori assunti con contratto di collaborazione coordinata e continuativa e collaboratori dipendenti, non può agire ai fini della dimostrazione del requisito, dato che la finalità della norma è quella di riconoscere, ai fini della redazione del progetto, solo ad imprese strutturate stabilmente, una specifica abilitazione. (Comunicato N. 22/2002)

Almeno un componente dello staff tecnico deve essere iscritto all’Albo professionale di competenza.

Il numero minimo componenti lo staff, dei quali almeno la metà in possesso di laurea, è stabilito:

CLASSIFICA DI IMPORTI

N° TECNICI ASSUNTI

Fino alla III classifica ovvero
fino a 1.032.913

2

Per la IV e V classifica ovvero
da 1.032.913 fino a 5.164.569

4

Oltre la V classifica ovvero
oltre i 5.164.569

6