Incremento convenzionale premiante (art. 19)

Qualora l’impresa, oltre al possesso della certificazione di qualità o elementi del sistema di qualità, di cui all’art. 4 del D.P.R. 34/2000, presenti almeno tre dei seguenti requisiti ed indici economico finanziari:

CAPITALE NETTO, costituito dal totale della lettera A del passivo dello stato patrimoniale di cui all’articolo 2424 del codice civile dell’ultimo bilancio approvato, pari o superiore al 5% della cifra di affari media annuale richiesta ai fini di cui all’articolo 18, comma 2, lettera b);

INDICE DI LIQUIDITA’, costituito dal rapporto tra liquidità ed esigibilità correnti dell’ultimo bilancio approvato, pari o superiore a 0,5; le liquidità comprendono le rimanenze per lavori in corso alla fine dell’esercizio;

REDDITO NETTO D’ESERCIZIO, costituito dalla differenza tra il valore ed i costi della produzione di cui all’art. 2425 codice civile, di valore positivo in almeno due esercizi tra gli ultimi tre;

ATTREZZATURA TECNICA, di valore medio nel quinquennio non inferiore al 2% della media annua della cifra d’affari in lavori effettivamente realizzata nell’ultimo quinquennio e ORGANICO MEDIO ANNUO, di valore non inferiore al 15% di cui il 6% riferito agli operai della cifra d’affari in lavori effettivamente realizzata ovvero non inferiore al 10% di cui l’8% riferito a impiegati tecnici e amministrativi. (Determinazione N. 56/2000)

I valori degli importi di cui all’art. 18, commi 2, lettera b) e 5, lettere b) e c) (cifra d’affari, lavori eseguiti e lavori di punta), posseduti dall’impresa sono figurativamente incrementati in base alla percentuale determinata secondo quanto previsto dall’Allegato F.

Gli importi così figurativamente rideterminati valgono per la dimostrazione dei requisiti dei suddetti commi dell’articolo 18.

ALLEGATO F

L’incremento percentuale è dato da:

C1 = (30/3)*{[(p-0,15)/0,075]+[(a-0,02)/0,01]+q}

ovvero:

C2 = (30/3)*{[(r-0,10)/0,05]+[(a-0,02)/0,01]+q}

Dove:

Per p  0,225 si assume p = 0,225;

Per r  0,15 si assume r = 0,15;

Per a  0,03 si assume a = 0,03;

q = 1 in presenza di certificazione del sistema di qualità aziendale;

q = 0 in assenza di certificazioni del sistema di qualità aziendale (ovvero in presenza di elementi significativi e tra loro correlati del suddetto sistema).